Gestione dei soldi: come fare la pianificazione e revisione di budget per ogni mese

DOVE VANNO A FINIRE I SOLDI?

La revisione del budget del mese scorso è il primo passo per avere un’idea di quanti soldi si hanno, tra entrate, uscite e investimenti, e di quanto si è speso per ciascuna categoria di budget perchè non c’è niente di più rischioso che non sapere come vengono spesi i propri soldi. Che si abbiano 100 euro o un milione di euro, per evitare di spendere più di quanto si ha o di spendere soldi in acquisti inutili o non importanti è fondamentale fare una revisione del proprio budget alla fine di ogni mese.

Per arrivare a fare questo esercizio in maniera corretta è fondamentale conservare traccia delle spese fatte, e quindi mettere da qualche parte gli scontrini o registrare le spese fatte con carte o tramite bonifico se non facilmente tracciabili tramite online banking. Avere una busta in cui mettere tutti gli scontrini che si trovano in borsa o nel portafoglio ogni volta che si rientra a casa o nel fine settimana è un ottimo strumento per creare la propria cartella inbox e assicurarsi di avere tutto a portata di mano quando è il momento di fare la vostra revisione di budget.

Il passaggio successivo è quello di classificare ogni spesa usando le tue budget categories, ossia quelle categorie che rappresentano i macro-gruppi di spese, decisi in modo che riflettano quello che per te è importante o necessario. Se non sai cosa sono le budget categories o come crearle, ho scritto un articolo al riguardo ().

Oltre alle spese, è importante registrare le entrate così come gli investimenti e i risparmi accumulati. Per questo puoi affidarti al resoconto che solitamente la banca di da a fine mese o sfruttare le funzioni di online banking e guardare tu come procedono i tuoi investimenti. Se poi hai un financial advisor (o, come lo chiamano alcune banche, un family banker), sfrutta la sua competenza per capire anche come mai i tuoi soldi han fatto certi movimenti. Questo ti aiuterà ad avere più controllo sulle tue finanze!

SPENDI PER CIò CHE è IMPORTANTE

Una volta chiara la visione generale dello status delle tue finanze, puoi pianificare al meglio la tua vita (e anche viverla con più serenità!). Invece di avere una cifra totale come tetto massimo per il prossimo mese, decidi quanto allocare per ciascuna categoria del tuo budget, partendo dalle spese regolari come bollette, biglietti per mezzi pubblici, abbonamento a Netflix, etc

Io ho sia un foglio online che cartaceo dedicato alla pianificazione del budget, ma tengo anche il tetto massimo per categoria nella pagina del bullet journal dove di solito registro le spese. In questo modo, ogni volta che trascrivo la somma spesa ho modo di vedere quanto mi resta a disposizione in quella categoria di budget se non voglio sforare il limite che mi sono data.

⬅️ Un modo carino per rendere la pagina dedicata al budget esteticamente più piacevole è quello di creare un’icona per ciascuna categoria di budget o di assegnargli un colore specifico. Non ti farà risparmiare più soldi ma almeno trascrivere le spese sarà meno noioso!

STAI SERENA ANCHE QUANDO LE COSE VANNO MALE

Non limitarti a pensare al qui e ora, e a spendere tutto quello che hai. La vita è imprevedibile e fare la formichina alla lunga ripaga. Decidi la % o la somma da destinare al tuo emergency fund, ossia al fondo che ti permette di avere denaro per imprevisti o urgenze.

Aspetta, che ti conosco! per essere sicura di usare questo fondo per le vere emergenze, decidi e scrivi fin da subito a cosa questo fondo è destinato e quali criteri userai per decidere in altre situazioni. Se per esempio decidi che questo fondo sarà per manutenzione straordinaria della casa (tipo si rompe la caldaia) o della macchina (devi cambiare la ruota), decidi anche che altre opzioni per spendere soldi da questo fondo sono solo situazioni legate a imprevisti di forza maggiore (tipo una carie ai denti o una spesa imprevista di medicine da fare).

PENSA GIà AL DOPO LAVORO

Non sto dicendo che sei vecchia, e lo so che tanto ormai la pensione chissà chi la prende… Ecco, proprio perchè sei ancora giovane e il sistema di welfare italiano è in balia del governo di turno, non affidarti a loro ma pensa a te. Decidi la % o la somma da destinare al fondo pensione, un fondo separato da quello solito e dal fondo emergenza. Così facendo crei la tua pensione, ossia quella somma di denaro che metti da parte per poterti garantire uno stile di vita dignitoso e il più simile possibile a quello a cui sei abituata anche quando smetterai di lavorare.

SEI PRONTA PER NATALE?

Tranquilla, non ti voglio mettere fretta. E puoi sostituire la parola “natale” con l’evento o festività che sai che solitamente pesa sul tuo portafoglio.

Super utile e di più breve periodo degli altri, il sinking fund è l’evoluzione del salvadanaio dedicato. Con questo termine infatti si intende quell’accumulo di denaro legato a uno scopo ben preciso che si realizza nel breve periodo, e che quindi non richiede un conto corrente o un fondo dedicato. Si può avere un sinking fund dedicato al Natale, all’anniversario di matrimonio, al compleanno dei bimbi, alle vacanze, etc. Niente a che fare con emergenze o post-lavoro; semplicemente una somma di denaro che vuoi accumulare ad uno scopo ben preciso.

Nota bene che se decidi di accumulare 500 euro per Natale (cibo, regali, decorazioni, etc.) e finisci per spenderne 300, non è che ti metti a spendere e spandere i rimanenti 200 euro come se non ci fosse un domani. Perchè un domani c’è, e quindi quello che avanza dal sinking fund una volta passata la ricorrenza, finisce nel cassetto risparmi o lo puoi spotare in un altro sinking fund.

Se stai pensando di creare un sinking fund dedicato ai lavori di casa (ciao ecobonus 110!), dai un’occhiata a questo articolo che spiega come evitare di sforare il budget quando si tratta di ristrutturazione o altri lavoretti in casa.

PRENDI NOTA DI TUTTO!

Ora che sei pronta a gestire al meglio le tue finanze, non ti resta che cominciare il mese preparando il foglio (nell’agenda o bullet journal, o elettronico) in cui andrai a segnare le entrate, le uscite e i vari movimenti e investimenti per il mese nuovo. E non dimenticarti la busta in cui metterai tutti gli scontrini delle spese fatte.

Money Tips GIF by Hollyoaks

Non ti resta che cominciare a contare i soldi e destinarli ciascuno al suo scopo. E che siano tanti o pochi, l’importante è spenderli o accumularli per ciò che per te è importante (oltre che a sopravvivere!).

E allora, uno, due, tre, quattro….

P.S. Se vuoi approfondire il tema delle finanze personali, trovi tanti post veloci da leggere sul profilo Instagram – buona lettura!

Chiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: