Lavori in casa: come evitare di sforare il budget

Sarà la febbre da superbonus 110 o il post-pandemia che ci ha fatto apprezzare ancora di più le nostre case, ma siamo davvero in tante a pianificare lavori in casa. C’è chi sta già organizzando il tutto con un’impresa per la riqualificazione energetica, e chi invece si concentra più sugli interni e punta a migliorare una stanza alla volta, partendo da tinteggiatura e nuovi accessori.

Che tu stia pensando di ristrutturare casa o di cambiare stile in una sola stanza, siamo tutti d’accordo che la priorità è quella di non sforare il budget. E poco importa che tu sia Paperon De Paperoni o no, tutte vogliamo investire i nostri soldi al meglio evitando sorprese.

Ecco quindi 5 passaggi facili che ti possono aiutare a pianificare e poi gestire al meglio i lavori di casa, senza incorrere in extra zero da aggiungere all’assegno.

Fase 1: libera la fantasia

Questa è la fase in cui non ci sono limiti ai tuoi sogni. Gioca con gli stili architettonici e di design, con i colori e i materiali e lasciati ispirare da riviste, video e foto. Lasciati trascinare dalla bacheca di Pinterest o dalle riviste di arredamento, e prova a immaginare come sarebbe la stanza o l’intera casa con uno stile diverso!

Fase 2: ricerca

Dopo la fantasia, è tempo di dare sfogo alla nerd che è in noi. Se non lo fai di professione, avventurarti negli aspetti tecnici del tipo di intervento che vuoi fai in casa non è facile. Ma imparare le varie tecniche, gli strumenti che servono o il nome degli stili che più ti interessano può risultare un grande vantaggio al momento dei lavori. Ora, non sto dicendo di diventare un operaio specializzato in opere di muratura o un provetto falegname, ma avere un’idea del lavoro che vuoi realizzare decisamente aiuta.

Fase 3: pianificazione

Ora facciamo un reality check: cosa vuoi fare di preciso? E’ il momento di capire quale tra i vari stili e tecniche fa più al caso tuo, cosa è più funzionale ma anche esteticamente bello secondo il tuo gusto. Non fermarti alla prima opzione che trovi: molto spesso c’è un’alternativa più economica o più sostenibile o più funzionale da considerare. Dai forma a quello che hai in mente – questo aiuterà tantissimo gli addetti ai lavori quando dovrai spiegar loro come vuoi che sia la tua casa.

Disegno tecnico fatto da un architetto con informazioni specifiche delle misucre delle stanze e posizione di mobili e varie.

Fase 4: preventivi e progetto

Passiamo all’azione! Una volta chiaro cosa si vuole, bisogna solo attuarlo… e quindi via di preventivi per materiale, manodopora, tempistica, etc. Anche qui non limitarti alla prima opzione, anche se buona. Avere una gamma di possibilità ti permette di considerate tutti i vari aspetti, anche quelli a cui non avevi pensato. E quando parli con gli esperti tecnici, sfrutta la loro competenza ed esprienza per capire meglio cosa è davvero funzionale per il progetto che hai in mente – può essere infatti che una tecnica che sulla carta è perfetta nel tuo caso non sarebbe così performante.

Fase 5: monitoraggio

Occhio che è qui che si sfora il budget e i tempi si allungano! Per monitorare al meglio le varie fasi della realizzazione del progetto e i relativi costi, ti suggerisco di creare una Gantt Chart. Questo è uno strumento che non solo ti permette di avere chiare tutte le task che compongono ciascuna attività, ma anche i relativi costi e la tempistica. Il fattore tempo, nel senso di meteo, poi può essere cruciale per certi tipi di lavoro quindi è importante avere una panoramica generale del progetto prima di iniziare.

esempio di Gantt Chart - lista di attività, breakdown delle task per ciascuna attiività, e relativa timeline.

Questo metodo in cinque fasi funziona sia che tu voglia cambiare il colore di una parete nella stanza dei bambini sia che tu stia ristrutturando completamente casa. Affidarsi a un architetto o geometra è sicuramente un vantaggio, ma dato che le scelte ultime sono tue così come il budget a disposizione, ti consiglio di avere sempre una chiara visione di quello che vuoi e di come procedono i lavori. Perchè, alla fine, si tratta di casa tua.

Buoni lavori e salutami gli operai! 👷🏼‍♂️
Chiara

Una risposta a "Lavori in casa: come evitare di sforare il budget"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: